L’uscita ufficiale del nuovo sistema operativo Windows 11 non è molto lontana: sebbene Microsoft abbia menzionato le festività natalizie, potremmo non dover aspettare così a lungo. Secondo vari teaser e documentazioni, il gigante del software starebbe pianificando di iniziare a implementare Windows 11 a ottobre di quest’anno.

Come riporta Windows Latest, Microsoft deve ancora comunicare ufficialmente la data del rilascio di Windows 11. Ma, dato che la società ha recentemente mostrato alcuni indizi sul periodo di ottobre 2021, non è troppo inverosimile credere che un lancio stabile sia dietro l’angolo.

Come accennato all’inizio, alcuni membri di Microsoft hanno affermato che Windows 11 verrà lanciato in “Holiday 2021”, il che è un po’ vago. Un documento di Microsoft suggerisce però che Windows 11 potrebbe uscire a fine ottobre, o forse novembre.

Questi documenti non menzionano esplicitamente una data, ma suggeriscono che Microsoft sta attualmente considerando un lancio a ottobre. Inoltre Microsoft ha già dato ai produttori di hardware una scadenza per la fine di settembre per preparare e inviare i driver per il rilascio iniziale del sistema operativo. Oltre a Microsoft, anche Intel ha confermato che Windows 11 sarà rilasciato nell’ottobre 2021, insieme a Windows 10 versione 21H2.

Si pensa che Microsoft rilascerà l’aggiornamento di Windows 11 nella terza o quarta settimana di ottobre e alcuni credono che verrà rilasciato il 19 ottobre.

È importante notare che ottobre non vedrà un’implementazione diffusa di Windows 11. In altre parole, solo dispositivi selezionati riceveranno l’implementazione dell’aggiornamento over-the-air (OTA). Nei mesi a venire alcuni utenti riceveranno automaticamente l’aggiornamento tramite Windows Update e si prevede un’implementazione più ampia all’inizio del 2022.

Windows 11 sarà ufficialmente supportato su processori Intel di ottava generazione o più recenti, ma è attualmente allo studio il supporto per i processori di settima generazione. Microsoft ha pubblicato una lista di processori compatibili, ma è in attesa dei feedback da parte della community che sta provando in anteprima Windows 11 per decidere se estendere il supporto anche ad altre CPU.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Xiaomi Redmi Note 9s, i migliori sconti del Web per lo smartphone di fascia media

next