“Lavoravo nel magazzino, ho visto il fuoco e sono corso per aiutare qualcuno. Uno era su bruciato, è stato portato via in ambulanza”. È il racconto del giovane che ha prestato il primo soccorso nella palazzina crollata alla periferia di Torino, dove ha perso la vita un bambino di 4 anni. “C’erano cinque persone. Volevo aiutare, ho tirato fuori un uomo dalle macerie”. L’edificio – secondo quanto riferito dai vigili del fuoco – è crollato a causa di un’esplosione. Sul posto stanno operando Squadre usar (Urban search and rescue) e squadre cinofile. Inoltre il nucleo Nbcr dei vigili del fuoco sta controllando eventuali fughe di gas.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Liguria, rimangono bloccati a causa dell’alta marea. Due turisti soccorsi in mare dai vigili del fuoco: le immagini

next
Articolo Successivo

Gorizia, operaio folgorato mentre lavora in azienda dismessa: ricoverato d’urgenza

next