Una persona è morta e almeno 14 sono ancora disperse dopo un naufragio al largo della Libia. È quanto riporta su Twitter il sito Libya Observer spiegando che un’imbarcazione si è ribaltata mentre si dirigeva verso le coste italiane.

“La Guardia costiera libica ha salvato”, scrive ancora il sito, “51 migranti egiziani” che si trovavano a bordo. Secondo il sito i dispersi sono 18, mentre l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha confermato il naufragio e 14 dispersi al largo della città libica di Zauia.

Tra la notte scorsa e oggi, spiega l’Unhcr, sono 279 le persone riportate alla base navale di Tripoli (95) e al porto della raffineria di petrolio di Azzawiya (184) dopo tre sbarchi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili