Il Tower Bridge di Londra è stato riaperto al traffico stamattina, martedì 10 agosto, dopo che un “guasto tecnico” ne ha bloccato la chiusura per quasi dodici ore mandando in tilt il traffico della capitale britannica. È la seconda volta in un anno che il ponte, uno dei siti più iconici dello skyline londinese, si blocca. Costruito tra il 1886 e il 1894, Tower Bridge all’epoca era considerato “il ponte mobile più grande e sofisticato mai realizzato”. Gli ingranaggi erano inizialmente alimentati a vapore prima che fosse installato un sistema elettroidraulico negli anni ’70. Il ponte si solleva di solito circa 800 volte all’anno. Nell’agosto 2020 è rimasto bloccato per oltre un’ora, causando una paralisi del traffico nelle aree circostanti

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Londra, no vax assediano la Bbc per protestare contro i media accusati di diffondere informazioni false: ma vanno alla vecchia sede

next
Articolo Successivo

Afghanistan, i Talebani conquistano Farah: ora controllano il 65% del Paese. Gli Usa: “Governo al potere con la forza non sarà riconosciuto”

next