Nelle ultime 24 ore sono stati rintracciati 4.522 nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 tra i 241.890 tamponi processati, di cui 140.573 test rapidi: l’incidenza si assesta quindi all’1,9%. La settimana prosegue con quanto atteso dopo il boom di casi della scorsa settimana, cioè un netto aumento delle ospedalizzazioni: rispetto a lunedì sono 99 i posti letto in più occupati nei reparti di area medica da pazienti Covid e il saldo ingressi-uscite delle terapie intensive fa segnare +7 in una giornata da 16 ingressi e 24 decessi.

Il contagio prosegue quindi la sua crescita, anche se non con la stessa veemenza della scorsa settimana: tra ieri e oggi sono stati rintracciati 7.639 nuovi positivi, circa il 40% in più degli stessi giorni della passata settimana quando furono 5.630 con un numero di tamponi sostanzialmente identico. Invariato il numero di ingressi in terapia intensiva nei due giorni (27), mentre la crescita è prepotente tra i ricoverati con sintomi, con un saldo che nei primi due giorni della scorsa settimana era stato di +58 e nelle ultime 24 ore ha fatto segnare +219.

Negli ultimi 7 giorni il numero delle persone ricoverate è salito fino a 1.611 in area medica e a 189 in terapia intensiva. Lo scorso martedì erano 1.194 i pazienti nei reparti e 165 in rianimazione: il saldo settimanale quindi fa segnare +417 posti letto occupati e +24 nelle terapie intensive. Da inizio pandemia sono stati 4.325.046 i contagi accertati in Italia: in 4.126.741 sono guariti o sono stati dimessi, mentre altri 127.995 sono deceduti. Gli attualmente positivi sono 70.310 e 68.510 si trovano in isolamento domiciliare.

La Regione Veneto comunica oggi 804 nuovi positivi, specificando però che 314 sono relativi a mesi pregressi. In Lombardia si registrano 641 casi, così come si confermano alti anche nel Lazio: 543 contagi nelle ultime 24 ore. Continuano a preoccupare pure i dati della Sicilia: +436 casi. Seguono Emilia-Romagna (299 casi), Sardegna (282), Toscana (271), Campania (236) e Piemonte (224). Restano sopra 100 contagi giornalieri anche la Liguria, la Puglia, l’Umbria e la Calabria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, le auto di due agenti penitenziari di Rebibbia incendiate con bombe molotov. Sappe: “Grave e inquietante episodio”

next
Articolo Successivo

Sit in contro il green pass a Roma, centinaia di persone in piazza del Popolo: tensione tra manifestanti e giornalisti – Video

next