Ha fatto visita alla compagna 78enne in una Rsa a Lana, in Alto Adige. Poi, mentre erano seduti su una panchina del parco della struttura, secondo le ricostruzioni, ha estratto dalla tasca un coltello da cucina e l’ha colpita al cuore. Un uomo di 87 anni, Karl Engelmayr è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso la compagna, ospite della residenza sanitaria per anziani, Maria Waschgler.

L’omicidio è accaduto nel tardo pomeriggio di domenica 18 luglio, nel giardino della casa di riposo Lorenzrhof, l’unica parte di nuovo accessibile per le visite, alla quale si accede solo tramite green pass, dopo lo stop imposto dalla pandemia. Non è ancora chiaro cosa abbia spinto l’uomo, un cittadino austriaco che da tempo vive in Alto Adige a uccidere la donna che prima della pensione gestiva un negozio di alimentari nel paese della Val d’Adige, alle porte di Merano.

Sul posto sono subito accorsi alcuni infermieri, che hanno tentato di salvare la vita della donna, e un medico d’urgenza. Nel frattempo alcuni collaboratori della struttura hanno bloccato l’anziano aggressore, che comunque non ha opposto resistenza, fino all’arrivo dei carabinieri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Donna uccisa a Somma Vesuviana: il marito si costituisce e confessa. In un audio la registrazione del litigio

next
Articolo Successivo

Taranto, sparatoria durante una festa in uno stabilimento balneare: dieci feriti. Fermato un 37enne con l’accusa di tentato omicidio

next