Ventiquattro ragazzini di età tra i 14 e i 16 anni sono stati messi in salvo subito prima che un autobus prendesse fuoco all’interno di una galleria, lungo la corsia nord della Superstrada 36 che collega Lecco alla provincia di Sondrio. L’incidente è avvenuto intorno alle 9.45 nella galleria Fiumelatte, nel territorio del comune di Perledo (confinante con Varenna, sul lago di Como) e avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche se l’autista, Mauro Mascetti – accortosi dell’esplosione di uno pneumatico – non fosse riuscito a fermarsi e a far scendere i passeggeri, mettendoli al sicuro attraverso il corridoio di sicurezza della galleria prima che le fiamme divorassero il mezzo, di proprietà del comitato di Como della Croce rossa (di cui Mascetti è un dipendente).

“Una volta compreso quanto fosse accaduto ho messo al riparo i passeggeri facendoli scendere dal mezzo e dicendo al coordinatore dell’oratorio di portarli al riparo”, racconta l’autista. I ragazzi venivano da Lipomo (Como) ed erano diretti a Livigno (Sondrio) per un campo estivo organizzato dalla parrocchia del paese. Solo sette di loro – tre quattordicenni, tre quindicenni e un sedicenne – sono stati portati in ospedale (in codice verde) per accertamenti: hanno inalato del fumo, ma le loro condizioni non sono preoccupanti. Gli altri sono stati accompagnati a casa da due pulmini della Croce rossa. “Oggi Mauro Mascetti, salvando 25 ragazzi dell’oratorio di Lipomo, si è reso protagonista di un gesto eroico. Avrò il piacere di averlo ospite in una delle prossime sedute del Consiglio regionale per testimoniargli personalmente la gratitudine dell’istituzione lombarda e attribuirgli un doveroso riconoscimento“, scrive in un comunicato il presidente dell’Assemblea regionale lombarda Alessandro Fermi.

Sul posto sono intervenute nell’immediatezza cinque squadre dei Vigili del fuoco dai distaccamenti di Lecco e di Bellano, che hanno spento l’incendio e trasportato il mezzo – andato distrutto dalle fiamme – in una zona sicura. L’intervento è durato tre ore e mezza, concludendosi alle 12. “Al nostro arrivo i bambini erano già tutti scesi e in sicurezza”, racconta all’Adnkronos uno dei pompieri intervenuti. Anche tre automobilisti che seguivano il pullman sono rimasti lievemente intossicati. La superstrada è rimasta chiusa fino alle 13, con il traffico diretto verso nord deviato ad Abbadia Lariana, lungo la provinciale 72.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ddl Zan, Malpezzi (Pd): “Quella proposta dalla Lega non è una mediazione, non si può tenere fuori dalle tutele tutte le persone trans”

next