“Se l’obiettivo” del Ddl Zan “è quello di introdurre o legittimare la fluidità sessuale, il genere neutro che sono logiche di mercato, noi non ci stiamo”. È l’idea del senatore leghista, Massimiliano Romeo, intervenuto martedì 6 luglio in Aula poco prima del voto sulla calendarizzazione del ddl Zan. “Sull’ideologia gender – insiste – non ci stiamo. Logiche di mercato perché lo sappiamo tutti che se c’è il genere neutro è più facile vendere smalti anche agli uomini, questa è la verità”.

Nell’intervento Romeo si è scagliato anche contro Ettore Licheri del Movimento 5 stelle. “Studia Licheri, studia, studia”, ha urlato durante il suo intervento. Il senatore M5s, infatti, ha controbattuto (ma dalle immagini non si sente cosa abbia detto ndr.) mentre Romeo esponeva la contro-proposta di Andrea Ostellari al Ddl.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La7, Letta disegna l’albero genealogico che lo porta a Gramsci: “Il figlio di sua sorella ha sposato la zia della mia mamma”

next