” Questa legge non serve alla protezione dei bambini. Viene utilizzata la protezione dei bambini come pretesto per discriminare l’orientamento sessuale delle persone. Questa legge è vergognosa”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, secondo la quale “la legge dell’Ungheria viola i valori fondamentali della Ue”. Per questo, ha detto al Parlamento europeo a Strasburgo, “utilizzerò gli strumenti della Commissione per difendere questi principi”. Se l’Ungheria non aggiusterà il tiro, la Commissione utilizzerà i poteri ad essa conferiti in qualità di garante dei Trattati. Non lasceremo mai che una parte della nostra società sia stigmatizzata a causa di quello che le persone pensano, della loro etnia, della loro età, delle loro opinioni politiche o credi religiosi. Perché quando difendiamo parti della nostra società, noi difendiamo la libertà di tutta la società”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Tassazione delle multinazionali: quella di Ocse e G20 rischia di essere una soluzione parziale

next