La palestra Virgin in zona Città studi a Milano rimarrà chiusa per una settimana. È quanto ha deciso l’azienda Virgin Active dopo che negli scorsi giorni sono stati riscontrati 12 casi di Coronavirus tra cui uno della cosiddetta varianteDelta“. La scelta è stata presa “in via precauzionale” – come fanno sapere dal centro sportivo – e ha come obiettivo quello di “tutelare la salute di clienti e staff“. La palestra rimarrà dunque chiusa dal 17 al 23 giugno incluso.

“Tale decisione – si legge in una nota della Virgin – è stata assunta in attesa che l’Ats lombarda completi l’attività di contact tracing dei frequentatori del club, resa possibile dalla puntuale registrazione degli accessi che Virgin Active svolge presso le proprie strutture. L’azienda ha preso la decisione di chiudere il club nonostante gli esiti del sopralluogo effettuato dalla stessa Ats nella giornata di ieri abbiano confermato il pieno rispetto dei protocolli anti-contagio da parte di Virgin Active”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Covid, 1.400 nuovi casi con 203.173 tamponi: incidenza allo 0,7%. Altri 52 decessi. Solo 9 ingressi in terapia intensiva: zero in 15 Regioni

next
Articolo Successivo

Lombardia, l’ultimo flop di Aria: da rifare il bando per i centri estivi delle parrocchie. “Anomalie sulla piattaforma della Regione”

next