Si è spento a 87 anni Livio Caputo, storica firma de Il Giornale di cui aveva preso la direzione ad interim il 17 maggio scorso. Era malato da tempo, ma aveva comunque accettato di sostituire Alessandro Sallusti (passato a Libero) alla guida del quotidiano, di cui però è stato responsabile per poco meno di un mese. Proprio oggi, infatti, è stato annunciato il nome del nuovo direttore del quotidiano, Augusto Minzolini, ex senatore e già direttore del Tg1, dopo che la notizia era stata anticipata da Dagospia il 10 giugno. Dopo la triste notizia, a quanto si apprende, l’editore ha deciso di anticipare a domani la firma di Minzolini sulla testata, anche se il nuovo direttore avrebbe dovuto insediarsi solo da lunedì 21 giugno.

Caputo, amico di Indro Montanelli, è considerato uno delle figure di spicco del movimento liberale italiano. Entrò a far parte della redazione de Il Giornale come editorialista ed inviato e dopo una parentesi al Corriere della Sera assunse il ruolo di vicedirettore. Anche per lui, come per il nuovo direttore Minzolini, una parentesi politica: nel 1994 si candidò al Senato con FI nel collegio di Bergamo e dopo il ruolo di vicecapogruppo vicario, divenne sottosegretario agli Affari esteri. In seguito fu eletto al Consiglio comunale di Milano, dove è rimasto fino al 2006.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Il Fatto Personale

di Antonio Padellaro 12€ Acquista
Articolo Precedente

Augusto Minzolini, l’ex senatore e direttore del Tg1 berlusconiano va alla guida del “Giornale”. Nel 2015 la condanna definitiva per peculato

next
Articolo Successivo

Il Tar del Lazio condanna Report: “Concedere accesso agli atti all’avvocato leghista”. Ranucci: “Non sveleremo le nostre fonti”

next