Dopo le ultime vicende con Epic, l’Unione Europea avrebbe sul tavolo una nuova proposta di legge. Questa, se approvata, potrebbe costringere Apple a passare ad un modello di libera concorrenza per quanto riguarda l’accettazione di Store di terze parti, facendo venire meno il monopolio attuale di App Store.

Ad interessarsi alla questione è il noto capo della Commissione Europea dell’antitrust, Margrethe Vestager, che sostiene come Apple dovrebbe da sola affrontare la libera concorrenza, in un scontro democratico tra piattaforme che vogliono mettersi in gioco.

La Vestager vuole regolamentare le operazioni tenendo alta l’attenzione relativa alla sicurezza e, come afferma in un’intervista, per partecipare gli store di terze parti dovranno rigorosamente rispettare regole con criteri oggettivi, qualitativi e quantitativi.

Questa strada ha iniziato a farsi largo dal momento in cui la guerra legale tra Epic e Apple è entrata nel vivo. La diatriba è ancora in corso e la questione è legata al controllo delle commissioni da parte di Apple su tutto ciò che ruota attorno a Fortnite. E’ proprio questo modo di operare, secondo Vestager, che ha portato ad una concorrenza sleale in quanto Apple ricopre il ruolo dell’arbitro in una partita dove in campo c’è anche lei.

Per chi non lo sapesse, la guerra in tribunale tra Apple ed Epic è nata perché la società creatrice di Fortnite ha deciso di bypassare le commissioni imposte dalla società di Cupertino per i pagamenti in-app attraverso App Store. In questo modo, essendo un gioco davvero popolare, Apple vede meno una quantità di ingenti commissioni facendosi aggirare sulla propria normativa.

Il processo andrà avanti ancora tanto ma, qualora a vincere sarà Epic, si produrrà un precedente davvero unico aprendo la strada a nuove forme di acquisti tra clienti e App.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ricarica ultrarapida per smartphone dannosa per le batterie? Xiaomi e OPPO fanno luce

next
Articolo Successivo

Samsung Galaxy A31, dove trovare lo smartphone economico ai prezzi più vantaggiosi

next