Tragedia a Stresa, Lago Maggiore, a 300 metri dalla stazione di vetta a quota 1.491 metri ha ceduto la fune della funivia del Mottarone, e la cabina è precipitata ai piedi di un bosco. Nove delle persone a bordo sono morte. Due bambini 9 e 5 anni portati in codice rosso, con le eliambulanze, a Torino. L’incidente a 100 metri dall’ultimo pilone, in uno dei punti più alti del tracciato. La cabinaè distrutta, quasi del tutto accartocciata, spiegano i soccorritori. Chiuso nel 2014 e sottoposto a lavori di manutenzione, l’impianto era stato riaperto nel 2016

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Si stacca cabina della funivia tra Stresa e il Mottarone: “14 vittime. Un bambino ferito gravemente. Si è sganciato il cavo dell’impianto”

next