Tragedia a Città del Messico. Almeno 20 persone sono morte e altre 70 sono rimaste ferite nel crollo di un ponte avvenuto al passaggio di un treno della metro della linea 12. L’incidente è avvenuto alle 22.30 dell’ora locale di ieri all’altezza della stazione di Olivos, nel sud della capitale messicana. Centinaia di agenti di polizia e vigili del fuoco hanno isolato la scena, mentre una folla di amici e parenti di persone che si ritiene fossero sui treni si è riunita fuori dal perimetro di sicurezza. Sul posto è arrivata anche una gru per facilitare le operazioni di soccorso. La metropolitana di Città del Messico, una delle più grandi e trafficate al mondo, è stata protagonista di due incidenti gravi dalla sua inaugurazione mezzo secolo fa. Nel marzo dello scorso anno, una collisione tra due treni alla stazione di Tacubaya ha causato la morte di un passeggero e il ferimento di 41 persone. Nel 2015, un treno che non si è fermato in tempo si è schiantato contro un altro convoglio alla stazione di Oceania, ferendo 12 persone

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, ai paesi più poveri recapitate un quinto delle dosi previste. A 130 stati neppure una fiala. Il rischio di proliferazione delle varianti

next
Articolo Successivo

Città del Messico, in un video il momento del crollo del ponte della metropolitana

next