Un’operaia di 23 anni residente a Pistoia ha perso la vita questa mattina, intorno alle 10, mentre lavorava in una fabbrica tessile a Montemurlo, in provincia di Prato. Secondo le ricostruzioni la giovane stava utilizzando una delle apparecchiature interne all’azienda quando è rimasta agganciata ad un rullo, finendo intrappolata nel macchinario.

Giunto sul posto il medico del 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso, poco dopo sono arrivati anche il magistrato di turno, i carabinieri di Montemurlo e il personale Asl per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il macchinario presso il quale è avvenuto l’incidente è stato posto sotto sequestro per consentire di effettuare tutti i necessari accertamenti, mentre la squadra dei vigili del fuoco intervenuta ha provveduto al recupero del corpo dopo che il pubblico ministero ha dato il nulla osta.

In una prima versione di questo articolo era stata pubblicata una immagine di archivio (come precisato in calce all’articolo) che non aveva a che fare con il fatto di cronaca di cui si racconta. L’azienda Klopman Int. srl di Frosinone, di cui si riconosceva il marchio sui pantaloni di un operaio ripreso nella foto d’archivio, è totalmente estranea all’incidente sul lavoro avvenuto a Prato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salerno, spara alla moglie nell’orto scambiandola per un cinghiale: 64enne ferita a una spalla

next
Articolo Successivo

Calcio, gli Azzurri vaccinati allo Spallanzani. Immobile: “Orgogliosi di essere d’esempio, speriamo che le dosi arrivino per tutti” – Video

next