“Questa settimana cala leggermente il numero di nuovi casi di Covid nel nostro Paese, l’incidenza cala a 146 casi per centomila mentre l’Rt è grossomodo stabile a 0,85, quindi al di sotto dell’unità. Il tasso di occupazione delle terapie intensive è anche in diminuzione, e ormai si trova intorno alla soglia critica del 30%”. Lo sottolinea il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza nella consueta analisi settimanale. Rischio varianti, la più diffusa è “la variante inglese, oltre il 90%” mentre “la brasiliana è stabile”. Per questo, conclude, “bisogna accelerare la campagna vaccinale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Magrini (Aifa): “Paesi senza scrupoli hanno preso più vaccini, ma la torta era una. L’Italia avrà quei grandi quantitativi solo in estate”

next
Articolo Successivo

No Tav: “Una madamin per il sì ha ricevuto 90mila euro dalla società della Torino-Lione”. La replica: “I rapporti risalgono al 2014”

next