“Dopo giorni di accertamenti medici, è arrivata la notizia che più temevo, che ogni persona maggiormente teme. Purtroppo la malattia fa parte della vita ma non si è mai pronti ad affrontarla. Domani mi ricovero per essere sottoposta ad un intervento chirurgico e mi aspetta poi un cammino di cure e riabilitazione. Ho paura? Sì, ho un po’ paura”. Con queste parole l’ex Presidente della Camera e parlamentare del Pd, Laura Boldrini, ha annunciato su Facebook di doversi operare a causa di una malattia, senza fornire ulteriori dettagli. “Penso che chiunque al mio posto l’avrebbe – prosegue -. Al tempo stesso però ho grande fiducia in chi mi opererà e ho anche la determinazione di combattere per ritornare presto alla normalità della mia vita“.

Poi, rivolgendosi direttamente ai colleghi parlamentari, le scuse: “Sarò impossibilitata dunque, nelle prossime settimane, a seguire le attività politiche e parlamentari con la costanza di sempre, e di questo mi dispiaccio molto, ma così è. Ho voluto rendere nota io stessa, per questo motivo, la notizia della mia malattia. Un grazie alla mia famiglia, a tutti gli amici e a tutte le amiche, ai colleghi e alle colleghe e al personale sanitario che sono sicura mi aiuteranno in questa battaglia con le giuste cure, l’affetto e la vicinanza“, conclude Laura Boldrini.

Tantissimi i messaggi di incoraggiamento e supporto arrivati trasversalmente dalla politica: “Un abbraccio sincero Laura Boldrini. Ti auguro una pronta guarigione”, ha scritto su Twitter Giorgia Meloni; “Auguri di pronta guarigione a Laura Boldrini. Sono certo che con la sua forza e la sua determinazione vincerà questa battaglia. Forza Laura”, è il messaggio invece di Giovanni Toti. E ancora Matteo Salvini: “Le battaglie politiche lasciano il posto agli auguri di pronta guarigione, sulla salute non si scherza. In bocca al lupo, Laura”; Enrico Letta: “Forza Laura Boldrini. Siamo con te!” e la collega del Partito Democratico Simona Malpezzi: “Ti abbracciamo tutti Boldrini. senatori Pd”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bonaccini: “Ultimo giorno da presidente della Conferenza delle Regioni”. Per la successione in pole Fedriga

next
Articolo Successivo

La transizione ecologica è marketing: l’economia verde resta una chimera

next