“Il punto è creare una società nuova che parta immediatamente, se perdiamo la stagione estiva non siamo messi bene“. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa. “Bisogna partire subito, la società deve reggersi da sola senza sussidi, questo è l’obiettivo e speriamo che la trattativa si risolva in modo positivo, i ministri competenti stanno facendo di tutto”, ha aggiunto. “Il punto centrale è creare una società che si chiamerà Ita che avrà una forte discontinuità con la vecchia Alitalia. A me dispiace moltissimo che non si chiamerà più Alitalia, anche perché viaggiavo così tanto con Alitalia che era come una cosa di famiglia, anche se costosa. Ora stanno trattando sul logo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Von der Leyen, Draghi: “Con dittatori come Erdogan è fondamentale essere franchi e cooperare. Dispiaciuto per l’umiliazione”

next
Articolo Successivo

Bonaccini: “Ultimo giorno da presidente della Conferenza delle Regioni”. Per la successione in pole Fedriga

next