Due bottiglie incendiarie sono state lanciate, poco dopo le 6 di questa mattina, contro la tensostruttura che ospita il centro vaccinale anti-Covid di via Morelli a Brescia. Non si registrano feriti, ma sono ancora da quantificare i danni. Delle due bottiglie incendiarie, solo una ha colpito una struttura del centro, l’altra sarebbe invece finita a terra senza provocare danni. Il centro, punto di riferimento anche per i tamponi, è stato realizzato con i fondi della raccolta AiutiAMO Brescia avviata nel corso della prima ondata del Covid.

A essere danneggiata è stata una delle tensostrutture che ospita una sala mensa per gli operatori e che non conteneva materiale sanitario. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, con il personale della scientifica che sta esaminando la scena per ricostruire quanto accaduto anche attraverso le telecamere di sicurezza installate in strada. Due settimane fa a Roma era stato incendiato il portone d’ingresso dell’Istituto superiore di Sanità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Toscana, anche la sinistra ‘storica’ attacca Giani sulle vaccinazioni: “Pensi a rimediare agli errori, non a scaricare le responsabilità”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, l’analisi di Rezza: “Dati migliorano, ma ancora elevato carico su ospedali. Terapie intensive e posti letto oltre soglia critica”

next