Sono 17 i provvedimenti cautelari emessi dal giudice per le indagini preliminari di Busto Arsizio e da quello per i minorenni di Milano a carico di giovani, per la maggior parte minorenni, accusati di una maxi rissa l’8 gennaio a Gallarate, in provincia di Varese. Un quattordicenne era rimasto ferito dopo aver preso parte alla rissa “organizzata” da due gruppi di giovanissimi “rivali”. Almeno un centinaio i presenti alcuni dei quali armati di bastoni e catene. Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, italiani e stranieri, residenti tra Gallarate, Cassano Magnago e Varese e Malnate, in provincia di Milano. Oltre alle mazze da baseball e le catene, gli investigatori avevano trovato e sequestrato un borsone con pietre, mazze e un coltello da cucina

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pasqua, Lamorgese: “Controlli intensificati nel weekend, in campo circa 70mila agenti”

next
Articolo Successivo

Vaccini, le parole di Curcio sulla Lombardia sono state una doccia fredda

next