“L’istituto di ricerca GNS Science ha informato che le onde più grandi sono passate e quindi l’allerta tsunami declassato a pericolo di forte mareggiata per le aree fin qui coinvolte”. La ministra della conservazione del patrimonio naturale della Nuova Zelanda, Kiri Allan, ha revocato l’allarme tsunami per gran parte della regione del Pacifico emesso dopo le tre fortissime scosse di terremoto (di magnitudo 7.1, 7.4 e 8.1) registrate nelle scorse ore non lontano dalle coste del Paese. “Tutte le persone che sono state evacuate dalle loro abitazioni possono ora farvi ritorno – ha aggiunto Allen -. Rimane in vigore il suggerimento di non andare su spiagge e zone costiere”.

Anche la protezione civile della Nuova Zelanda ha informato che il rischio maggiore di tsunami, a seguito del terremoto che ha colpito il paese, è passato. “Il livello di minaccia è ora declassato a una minaccia marittima per tutte le aree che in precedenza erano minacciate da terra e mare”. L’allarme tsunami era stato emesso per gran parte del Pacifico, comprese le coste di Samoa, Isole Cook, Fiji, Nuova Caledonia, Isole Salomone e Tonga.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco in Iraq, il viaggio nella terra di Abramo per la fraternità universale. “Voglio incontrare quel popolo che ha tanto sofferto”

next
Articolo Successivo

Stop ai vaccini Astrazeneca all’Australia, Bruxelles: “Blocco affinché la società rispetti i contratti”. Canberra: “Ue riveda bando export”

next