Se le donne si fermano, il profitto degli industriali si azzera“. Questo il messaggio lanciato dal presidio davanti alla sede milanese di Confindustria da Non una di meno Milano in preparazione dello sciopero dell’8 marzo. Non una di meno ricorda i dati Istat per i quali durante il 2020 in Italia 444milapersone – di cui il 70% e oltre è donna – hanno perso il lavoro. Solamente a dicembre in 101mila hanno perso il lavoro, di queste persone 99mila sono donne, ovvero il 98%. E ancora: dei 131mila lavoratori contagiati sul posto di lavoro denunciati all’Inail, 7 su 10 sono donne, ovvero il 69%. Di queste lavoratrici più del 40% ha tra i 50 e i 64 anni.

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Marche, il garante dei diritti della persona? L’avvocato di Luca Traini. L’ultima nomina del presidente di Regione Acquaroli

next
Articolo Successivo

Migranti, l’Europa non impara dagli errori del passato: un fallimento totale

next