Un terremoto di magnitudo 7 ha colpito al largo delle isole indonesiane Talaud, vicino alle Filippine. La scossa ha avuto epicentro a circa 96 chilometri di profondità. Le autorità hanno dichiarato che il sisma si è verificato a una profondità tale da non aver causato gravi danni, né innescato allarme tsunami ma è stato percepito nelle città e province della regione.

Il terremoto si è verificato alle 20.23 locali (le 13.23 in Europa) 310 km a sud-est della città di Davao, nell’isola di Mindanao, come rilevato l’Usgs. La scossa “si è sentita ampiamente perché è stata forte, ma è profonda, quindi non sarà dannosa per le infrastrutture perché è notevolmente lontano” dalla terraferma, ha confermato Renato Solidum, direttore dell’Istituto nazionale di vulcanologia e sismologia, parlando anche della possibilità di scosse di assestamento.

I residenti nella città di Jose Abad Santos, vicino alla punta meridionale dell’isola di Mindanao, hanno perso elettricità per circa 15 minuti dopo il terremoto, ma non ci sono stati danni, ha riferito il capo della polizia. Le Filippine sono regolarmente scosse da terremoti a causa della loro posizione sul Ring of Fire del Pacifico, un arco di intensa attività sismica che si estende dal Giappone attraverso il sud-est asiatico e attraverso il Pacifico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, il caso del vaccino russo. Ungheria primo paese in Ue a dare l’ok. Merkel: “Se Ema approva possiamo lavorare insieme”

next