Crescono, rispetto agli 11.831 di ieri, i nuovi contagi da coronavirus nel Paese. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati forniti dal ministero della Salute, sono 14.245 i nuovi positivi registrati a fronte però di un maggior numero di tamponi: 102.974 contro i 67mila di ieri. In leggero calo le vittime giornaliere: sono 347 rispetto alle 364 di ieri. Un dato che, però, porta il totale dei morti dall’inizio della pandemia oltre i 75mila.

Nonostante il calo del tasso di positività, continuano ad aumentare i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 14 in più rispetto a ieri, con 154 nuovi ingressi registrati oggi e il totale che sale a 2.583. Negli altri reparti ci sono invece 23.075 persone, 127 in più di ieri. Aumentano comunque i guariti o dimessi, 14.746, per un totale da inizio pandemia di 1.503.900. Un dato che fa calare il numero degli attuali positivi in tutto il Paese di 848 unità, per un totale di 576.214.

Per quanto riguarda i dati nelle singole regioni, continua a crescere il numero di contagi in Veneto che si conferma quella più colpita dal Covid: sono 3.419 i casi registrati nelle ultime 24 ore. A questi si aggiungono altri 88 decessi. Scende però il numero dei ricoverati nei reparti ospedalieri, con 2.688 pazienti nelle aree non critiche, e anche l’occupazione delle terapie intensive, con 365 ammalati. Dopo la regione amministrata da Luca Zaia, quelle che registrano il maggior numero di contagi sono l’Emilia-Romagna (1.818), la Lombardia (1.709) e il Lazio (1.681).

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Liguria, l’ospedale Covid-free di La Spezia? A mezzo servizio per troppi contagi tra medici, infermieri e personale sanitario

next
Articolo Successivo

Covid, due cluster in un solo comune: contagi in Rsa e positivi dopo una veglia funebre

next