Muniti di bandiere e cartelli si sono riuniti in presidio di fronte al negozio della catena di abbigliamento Zara in via Appia a Roma, per protestare contro il trasferimento di quattro addetti alle pulizie di un’azienda appaltatrice della multinazionale. In seguito all’annuncio della chiusura di due punti vendita di Zara nella Capitale, ai lavoratori è stata infatti inviata una lettera di trasferimento verso altre città d’Italia a centinaia di chilometri da Roma. “Il trasferimento per noi è un licenziamento mascherato – dichiara Massimo Civitani, funzionario sindacale di Si Cobas a Roma – molti hanno famiglia e figli e non possono spostarsi a Bari, Napoli o Catania, dove sono stati trasferiti. Quello che temiamo – aggiunge – è che queste siano solo le prime avvisaglie di una situazione che peggiorerà molto e toccherà molti più lavoratori nel corso del prossimo anno”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino Covid, l’ipotesi di Ichino: “Il datore di lavoro può licenziare se un dipendente si rifiuta di farlo. Lo dice il codice civile”

next
Articolo Successivo

I lavoratori Whirlpool Napoli ad aprile saranno licenziati. Presentato il loro calendario 2021: i proventi a un fondo per aiutarli

next