Nikita Mazepin sarà il futuro compagno di Mick Schumacher nella scuderia Haas per la stagione 2021. Molti tifosi però ora chiedono al team e alla Fia, la Federazione internazionale, di non permettere al giovane russo di correre in Formula 1 la prossima stagione. Su Twitter è partito l’hashtag #WeSayNoToMazepin e sulla piattaforma Change.org è stata lanciata una petizione. Il motivo è una stories postata su Instagram (e subito rimossa) in cui Mazepin riprende con il cellulare mentre è in macchina e palpeggia con la mano il seno di una ragazza, Alma del Caribe. Nel video si vede che la ragazza cerca di spostare la mano e poi replica con il dito medio.

La diretta interessata in un post su Instagram ha spiegato: “Io e Nikita siamo amici da diverso tempo e che tutto quello che si è visto in quel video non era nulla di serio. Ci fidiamo l’uno dell’altra e il video ha ritratto una maniera stupida di scherzare tra noi”. Alma del Caribe ha aggiunto perfino che il video è stata pubblicata da lui stessa nelle stories del pilota “come scherzo”. “Sono profondamente dispiaciuta. Posso darvi la mia parola che Nikita è una brava persona e che non farebbe nulla che potrebbe ferirmi”, ha concluso.

Nel frattempo la scuderia Haas si è esposta con un duro comunicato: “Il team non tollera il comportamento di Nikita Mazepin nel video recentemente pubblicato sui social media. Inoltre, il fatto che il video sia stato pubblicato sui social media è una condotta che il team trova ripugnante“. “La vicenda è stata trattata internamente e non sono previsti ulteriori comunicati o commenti sulla questione”, conclude il comunicato.

Mazepin quindi dovrebbe avere salvo il posto in Formula 1. Nel frattempo anche il pilota si è scusato sui social network: “Voglio scusarmi per il mio comportamento sia per quanto riguarda la mia condotta sia per il fatto di aver postato il tutto sui social media. Sono mortificato per l’imbarazzo che ho causato al team Haas. So di aver recato un danno a me stesso e di aver deluso molte persone. Sarò un pilota di F1 e questi comportamenti non sono ammessi. Prometto che imparerò e che farò tesoro di questa vicenda”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mick Schumacher vince il mondiale di Formula 2: il figlio di Michael campione 16 anni dopo il padre

next
Articolo Successivo

Cala il sipario sulla Virtus Roma: Toti ritira la squadra dal campionato di basket di Serie A. Se ne vanno 60 anni di storia e successi

next