“Sarà un Natale Covid, che ci auguriamo unico e speriamo ultimo rispetto alla storia che vivremo”. Lo ha rimarcato Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), durante la conferenza stampa al ministero della Salute per il punto sull’attuale situazione epidemiologica, rispondendo alle domande dei giornalisti. “Questo vuol dire organizzarci, evitando le aggregazioni in maniera più decisa possibile – ha aggiunto Brusaferro – Le ondate successive non sono scritte nelle stelle ma nel modo in cui ci comporteremo”

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Sarà un Natale diverso”, parla l’infermiera-simbolo della prima ondata: “Ora ci vorrebbe una foto come il mio selfie di marzo”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Rezza: “Reinfezione? Fenomeno esiste ma sembra molto raro. Per ora solo casi sporadici”

next