Ora è davvero tutto pronto: dopo tre anni di rinvii, dall’11 gennaio 2021 partirà la lotteria degli scontrini. Ma già da martedì 1 dicembre, sul sito web creato dall’Agenzia delle dogane, si potrà richiedere il proprio codice lotteria. Si tratta di un codice a barre abbinato al codice fiscale che chiunque potrà stampare o salvare sul proprio smartphone. Poi andrà esibito in negozio ogni volta che si farà un acquisto: per ogni euro speso verrà generato un biglietto virtuale da spendere nelle varie estrazioni settimanali e mensili, riservate – lo prevede la legge di Bilancio – esclusivamente a chi paga con moneta elettronica. Cosa che però non è ancora stata recepita nella documentazione sul portale delle Dogane.

Le procedure da seguire è semplice: a partire dall’1 dicembre, nella sezione “Partecipa ora” del portale andrà digitato il proprio codice fiscale. Una volta ottenuto il codice lotteria, si potrà stamparlo o salvarlo sul proprio smartphone. Un passaggio necessario per garantire l’anonimato dei consumatori: i negozianti non vedranno infatti il codice fiscale dei clienti al momento dell’emissione degli scontrini, ma solo il codice a barre dedicato alla lotteria. In caso di smarrimento, basta accedere
nuovamente al Portale dedicato, inserire il proprio codice fiscale e visualizzare un nuovo codice lotteria, che potrà essere stampato o salvato sul proprio dispositivo mobile. Non occorrerà dunque conservare gli scontrini.

La partecipazione alla lotteria è ovviamente gratuita, basta appunto munirsi dell’apposito codice. Previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi anche per gli esercenti che possono arrivare a 5 milioni per l’estrazione annuale. Per le estrazioni ordinarie sono previsti 15 premi settimanali da 25mila euro per l’acquirente e 5mila per l’esercente, 10 premi mensili da 100mila euro per chi compra e 20mila per chi vende, un premio annuale da 5 milioni per chi compra e 1 milione per chi vende.

I vincitori sono informati immediatamente tramite sms, e-mail o instant messaging se i contatti sono stati forniti nell’area riservata del Portale Lotteria. Chi vince riceve anche una comunicazione formale tramite una Pec (Posta elettronica certificata) indicata sul Portale o una raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia. I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili