Negli “ultimi giorni” le condizioni di salute di Silvio Berlusconi, ricoverato a settembre per il Covid e poi guarito, hanno avuto “un’ulteriore forma di ingravescenza”, cioè di peggioramento, rispetto ad “un iter di miglioramento” che si era avuto “in precedenza” e per questo i medici che lo seguono gli hanno consigliato “riposo assoluto domiciliare, di non muoversi e di non svolgere attività”. Lo ha spiegato, producendo documenti medici, il suo legale, l’avvocato Federico Cecconi, nell’udienza nell’aula della Fiera di Milano del processo ‘Ruby ter’, senza chiedere comunque un rinvio per legittimo impedimento. L’ex presidente, come spiegato, ha avuto degli episodi di “fibrillazione atriale”. Il legale ha depositato ai giudici della settima penale, presidente del collegio Marco Tremolada, una serie di documenti medici nel quale, come ha chiarito il difensore, sono contenuti “dati sensibili” sulle condizioni. Nel giugno del 2016, dopo una grave anomalia cardiaca, Berlusconi era stato sottoposto a un delicato intervento a cuore aperto per la sostituzione della valvola aortica.

Una situazione quella degli ultimi giorni, ha detto Cecconi, “legata ad un certo attivismo che gli era stato sconsigliato”. Lo scorso martedì, l’ex presidente del Consiglio aveva annullato all’ultimo minuto la sua partecipazione a Porta a Porta, programmata da tempo. Il presidente di Forza Italia era atteso come ospite di Bruno Vespa, ma aveva rinviato la sua partecipazione al programma a questa settimana, in una “data da definire”, aveva spiegato la Rai in una nota.

Nell’udienza del 19 ottobre la difesa di Berlusconi aveva presentato istanza di rinvio per legittimo impedimento per motivi di salute che era stata accolta dai giudici. Oggi il processo a carico del leader di Forza Italia e altri 28 imputati, con al centro le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza, è ripreso con l’ascolto di testimoni, dopo che l’ultima udienza con attività in aula risaliva allo scorso febbraio, perché erano seguiti tanti rinvii dovuti all’emergenza Covid e ad impedimenti di Berlusconi, ma anche di un componente del collegio.

Oggi l’avvocato Cecconi a inizio udienza ha prodotto documenti sul “quadro attuale” delle condizioni dell’ex premier relativo agli “ultimi giorni”, una “situazione legata a un certo attivismo che gli era stato sconsigliato”. Quadro che mostra una “ulteriore forma di ingravescenza rispetto all’iter di miglioramento” che c’era stato. E ha depositato documenti firmati dai “professori che lo seguono a distanza e del medico curante”. Medici che gli hanno consigliato “riposo assoluto domiciliare” col “consiglio di non muoversi e non svolgere attività”. Cecconi ha voluto chiarire, però, che “su espressa indicazione di Berlusconi condivisa da questa difesa”, date anche le “numerose udienze già rinviate”, non “si intende avanzare richiesta di legittimo impedimento”.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

“Appalti nelle Asl del Piemonte in cambio di gioielli”: 15 misure cautelari. Le accuse: corruzione, frode e turbativa d’asta

next
Articolo Successivo

Sanità, il sistema Piemonte premia il privato e ostacola la trasparenza. L’ultima operazione ne è un esempio

next