Il comparto dell’agricoltura “anche nei momenti più difficili, come nel lockdown della scorsa primavera, ha sempre sostenuto il Paese. Gli agricoltori non hanno mai fatto mancare generi alimentari sulle tavole degli italiani assicurando la continuità delle attività produttive”. Così il premier Giuseppe Conte, intervenendo con un videomessaggio all’Assemblea nazionale di Cia-Agricoltori Italiani. “Il governo in questi mesi ha attivato una rete di protezione a sostegno dell’economia mobilitando cospicue risorse”, ha aggiunto. Parlando del Recovery Plan e delle eccellenze italiane, il premier ha aggiunto: “L’agricoltura sostenibile sarà uno dei pilastri del Recovery Plan italiano su cui il governo è a lavoro. In particolare per quanto riguarda efficientamento energetico e nuovo piano di logistica e innovazione agroalimentare”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Maio: “Il voto unanime sullo scostamento è stato un segnale importante. Ora 10 punti per ricostruire l’Italia”

next
Articolo Successivo

Commissario Calabria, anche l’ipotesi di Agostino Miozzo salta. Il coordinatore del Cts aveva chiesto poteri in deroga

next