“Trovo surreale che dopo aver capito tutti che una delle cause della propagazione del virus sono state le vacanze di quest’estate, si possa pensare di tornare sulle piste da sci”. E’ il commento del direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez a proposito delle richieste di alcune regioni (quelle messe peggio a livello di contagi in questa seconda ondata) sulle sorti degli impianti sciistici: “Tutti sappiamo cosa comporta lo sci, è impossibile andare a sciare senza poi entrare in un bar, una baita. Salire su una funivia è come prendere l’autobus, solo che i mezzi pubblici li prendiamo per lavoro, lo sci è divertimento”. Il direttore si sofferma poi sul tema di chi protesta e chiede garanzie: “Chi lavora nelle strutture ricettive è legittimamente preoccupato, questi vanno ristorati”. Poi conclude: “Allora che si possano fare dei piani per dire cerchiamo di riaprire in sicurezza quando si potrà, va bene. Ma se uno pensa che si possa andare a sciare a Natale come nulla fosse, è un cretino. Ed è grave che alcuni presidenti di regione o assessori ne parlino in questo momento”. “La cosa che sorprende – dice alla fine – è che questo discorso lo portino avanti Piemonte e Lombardia, che sono totalmente nel caos. Lo fanno per scaricare la colpa sul governo di roma? Se è il modo di comportarsi non lo so”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Medici di base e Covid, cosa non sta funzionando? Segui la diretta con Simone Ceriotti e Paola Pedrini (Fimmg)

next
Articolo Successivo

Violenza sulle donne, dove andare e come denunciare. Rivedi la diretta

next