MotoGp senza sosta. A una settimana dall’appuntamento di Valencia, dove Joan Mir ha festeggiato il titolo, il motomondiale arriva in Portogallo per l’ultima corsa dell’anno facendo il suo esordio a Portimao. E a sorpresa la griglia di partenza vedrà partire in prima fila il ‘padrone di casa’ Miguel Oliveira seguito dall’italiano Franco Morbidelli, Jack Miller, Cal Crutchlow e Fabio Quartararo. Brillante sesto posto per Stefan Bradl su Repsol Honda.

Completano la top ten Johann Zarco (Esponsorama Racing Ducati), nonostante il francese incappi in problemi tecnici nella FP4 e in una caduta alla curva 8 nella Q2, Maverick Vinales (Yamaha), Pol Espargaro (Ktm) e Alex Rins (Suzuki). Sperava in un risultato migliore, considerati i tempi registrati nelle libere, Andrea Dovizioso, all’ultima gara in Ducati: il forlivese deve accontentarsi del 12esimo posto in griglia. Tre posizioni più indietro scatterà Francesco Bagnaia (Pramac Racing), mentre Valentino Rossi (Yamaha), eliminato in Q1, scatterà dalla 17esima casella. Più indietro il neo campione del mondo Mir: lo spagnolo della Suzuki, evidentemente ‘sazio’ dopo la domenica trionfale di Valencia, inizierà la sua gara dalla 20esima posizione in griglia, alle spalle della Aprilia di Lorenzo Salvadori.

Occhio alla Moto 2 – Il via alla gara è fissato alle 15 e la corsa sarà visibile in diretta su Sky e Dazn. Occhio anche alla Moto 2 (start alle 13.20) con ben tre italiani in corsa per il titolo, dal favorito Enea Bastianini fino a Luca Marini e Marco Bezzecchi.

Dove e quando vedere la MotoGp Orari tv- La gara sarà visibile in diretta tv su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su Sky Sport Uno (canale 201), oppure sull’app Sky Go. La corsa di Portimao sarà visibile anche su Dazn e NowTV. Alle 17.45 il Gp di Portimao sarà visibile anche in differita in chiaro su TV8, canale 8 del digitale terrestre.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Joan Mir è campione del mondo di MotoGp a Valencia: il trionfo della Suzuki dopo 20 anni con il pilota meno atteso

next
Articolo Successivo

Enea Bastianini è il campione del mondo di Moto2. “Un giorno che ricorderò per sempre”

next