Manifestazione non autorizzata in piazza Venezia, a Roma per protestare contro le misure del governo per contenere il contagio. Circa 300 persone si sono radunate davanti la Bocca della Verità e, poi, in corteo, hanno raggiunto Piazza Venezia, posizionandosi davanti la tomba del Milite Ignoto. La polizia, intervenuta poco dopo, ha sgomberato i manifestanti e disperso la folla. La Digos ha fermato 11 persone, che saranno denunciate per resistenza e manifestazione non preavvisata. Secondo quanto si è appreso da fonti di polizia, i fermati non sono legati a gruppi particolari. Il raduno di negazionisti del Covid è partito da un tam tam sui social. “Tutti uniti al grido Italia libera” avevano scritto gli organizzatori lanciando l’iniziativa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un pianoforte suonerà in sala operatoria durante un’operazione al cervello su un bimbo di dieci anni per asportare un duplice tumore

next
Articolo Successivo

Coronavirus, ex sindaco di Osimo torna a casa dopo otto mesi e mezzo in ospedale: i concittadini lo accolgono così – Video

next