“Non consegniamo l’Italia ai cinesi, combatteremo fino alla fine, l’Italia è nostra”. Sono le parole pronunciate da una ristoratrice nel corso della manifestazione organizzata in piazza Duomo a Milano da esercenti e commercianti contro le chiusure decise dal governo per contenere il contagio da coronavirus. A pochi metri da lei una ragazza di origini asiatiche ha voluto affrontarla e risponderle subito, con tono pacato ma deciso. “I miei genitori sono commercianti come lei, io sono cresciuta in Italia e amo questo paese”, le ha risposto. “Le parole che ha detto”, ha poi continuato, “mi hanno ferito interiormente. Io credo che essere uniti faccia la differenza in questo momento”, ha infine concluso

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, cabina di regia: Campania e Toscana in zona rossa, 9 Regioni arancioni. Iss: “Forte impatto sugli ospedali, ma contagio in lieve calo”

next
Articolo Successivo

Milano, ristoratori e commercianti in piazza Duomo contro le chiusure: “Stanchi delle briciole”

next