“Oggi non va bene. Abbiamo 34mila e 500 casi, in crescita rispetto a ieri, anche se c’è stato un aumento di tamponi: oggi sono 220mila. Inoltre abbiamo un numero di tamponi positivi superiore al 10% rispetto a quelli effettuati, altro dato negativo. Inoltre abbiamo quasi 500 decessi“. Lo ha sottolineato il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, durante la conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della cabina di regia e l’approfondimento sugli indicatori che hanno portato all’ordinanza del ministero di ieri. “Dunque la situazione, che nei giorni scorsi sembrava essersi stabilizzata, dai dati di oggi mostra una tendenza all’aumento. Il virus corre e fermarlo è necessario”, ha concluso Rezza

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scontro tra governo e le regioni rosse. L’Iss: “L’analisi del rischio guarda il trend non è strumento che dà voti”. Campania gialla? “Molti casi ma trasmissione stabile”

next
Articolo Successivo

Vaticano, l’inchiesta sul palazzo di Londra: acquisiti documenti dal finanziere Mincione

next