Torna a salire il numero dei contagi in Italia nelle ultime 24 ore, dopo il consueto calo del fine settimana dovuto al minor numero di test effettuati. Sono 28.244, contro i 22.253 di ieri, i nuovi positivi registrati, a fronte di 182.287 tamponi effettuati. Numero che fa crescere il totale dei casi registrati dall’inizio della pandemia fino a 759.829. Tra le Regioni più colpite spicca la Lombardia, con 6.804 nuovi contagi, seguita dal Piemonte (3.169), Campania (2.971), Toscana (2.336) e Veneto (2.298).

Più netto l’incremento delle vittime che raggiunge un picco mai registrato dopo gli inizi di maggio: 353 morti in 24 ore, contro i 233 di ieri, con il dato complessivo che arriva a 39.412. Solo in Lombardia, i decessi registrati sono 117, il numero più alto dal 7 maggio.

Il numero di guariti in Italia nelle ultime 24 ore è di 6.258, con il totale dall’inizio della pandemia che sale così a 302.275. Ma l’alto numero di contagi fa inevitabilmente crescere quello delle persone attualmente positive che fanno registrare un +21.630, con il totale che sale così a 418.142.Media

Di conseguenza, cresce anche il numero delle persone ricoverate in ospedale. In terapia intensiva, nell’ultima giornata, sono entrati altri 203 pazienti, per un totale di 2.225. Le Regioni dove si è registrato il maggior numero di entrate in rianimazione sono la Campania (+56) e la Lombardia (+40). Sono invece 1.477 i pazienti ricoverati nei reparti non intensivi nell’ultima giornata, per un totale di 23.339.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, le Marche rischiano di rimanere senza tamponi. L’assessore alla Sanità: “Senza intervento di Arcuri tra 4 giorni scorte finite”

next
Articolo Successivo

Ore in coda con a bordo possibili pazienti Covid: l’odissea delle ambulanze al pronto soccorso di Foggia. Il video

next