“È nostro dovere garantire le condizioni per i giovani che vanno all’estero di tornare nel medio periodo arricchiti dal nuovo bagaglio culturale. Ai tanti giovani che sono in questo momento all’estero dobbiamo offrire incentivi per tornare: il governo sta lavorando proprio in questo senso”, così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte intervenendo alla presentazione del rapporto ‘Italiani nel mondo’ della fondazione Migrantes della Cei. Utile in questo senso, secondo il premier, “l’associazionismo degli italiani all’estero“. “Esempi virtuosi ci insegnano una lezione importante: investire negli italiani all’estero è il percorso migliore per incentivarne il rientro facendo percepire la presenza di una rete che sappia guidarli e pronta a favorirne il rientro”, spiega ancora Conte ricordando, nell’emergenza Covid, anche “l’assistenza” che lo Stato da offrendo a chi vive fuori dal Paese.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Toti: “Misure nel dpcm andavano prese. Modifiche? Non si possono cambiare le regole ogni tre ore”

next
Articolo Successivo

Quirinale, concluso il Consiglio supremo di difesa con Mattarella: “Conseguenze sociali della crisi rischiano di accentuare i conflitti”

next