Appiccato il fuoco alla porta d’ingresso della ‘Ristorazione Più’ di via Saverio Altamura, dove si preparano i pasti per le strutture della ‘Sanità pù’. Si tratta di un nuovo attentato incendiario alle strutture sociali dei fratelli Vigilante di Foggia. E’ il quarto dall’inizio dell’anno, l’ultimo in aprile in pieno lockdown, con una bomba davanti al centro anziani “Il sorriso di Stefano”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Campania, De Luca chiede il coprifuoco: “Da venerdì stop attività e mobilità alle ore 23”. E ci sarà lo stop agli spostamenti tra le province

next
Articolo Successivo

Torna l’autocertificazione per il coprifuoco in Lombardia: in giro dalle 23 alle 5 solo per motivi di lavoro o urgenza comprovata

next