“Sono una persona che non guarda al futuro o al passato, ma al presente”, così l’italiano Jannik Sinner a caldo dopo l’eliminazione dal Roland Garros. Il 19enne, numero 75 al mondo prima di questo torneo, ha giocato per oltre due ore alla pari con Rafael Nadal. “Non ho vinto nulla finora – ha detto con umiltà Sinner – Devo allenarmi a testa bassa”. E sul futuro, appunto, non ha fatto previsioni: “Vedremo dove sarò tra 12 mesi…”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jannik Sinner eliminato da Nadal: ecco com’è andata la partita giocata nella notte al Roland Garros

next