“Vicenda Suarez? Se è consentito non conoscere la grammatica facendo il ministro degli Esteri a maggior ragione è consentito per giocare una partita di calcio. Sono sbagliate le regole”, così Vittorio Sgarbi, parlamentare e sindaco di Sutri, commenta il caso del calciatore Luis Suarez e l'”esame farsa per ottenere la cittadinanza italiana”. “All’Università per stranieri avranno valutato che lo spagnolo e il difettoso italiano erano sufficienti a garantire che potesse fare la ragione per cui era chiamato”, continua, giustificando il gesto definendolo “un favoritismo legato a una logica”. “È un giocatore di calcio, sono delle regole del cazzo”, conclude.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luis Suarez e l’esame farsa, indagata per corruzione anche la rettrice dell’Università. Che disse: “Deve essere su quel binario”

next
Articolo Successivo

Caso Shalabayeva, pm chiede di condannare tutti gli imputati. Compresi il questore di Palermo Cortese e il capo della Polfer Improta

next