“Provo solo dolore, me l’hanno portata via per sempre”. Così Ciro ricorda la compagna Maria Paola, morta a Caivano dopo essere stata speronata dal fratello contrario alla loro relazione. Durante la conferenza stampa con la sua famiglia, appare più volte emozionato e ammette di aver sognato un futuro insieme.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maria Paola Gaglione, il fratello si difende: “L’ho inseguita, ma non l’ho uccisa”. Il gip convalida l’arresto

next
Articolo Successivo

Don Roberto Malgesini, accoltellato e ucciso a Como “il prete degli ultimi”. “Conosceva l’omicida, letale la ferita al collo”

next