“All’inizio dell’emergenza ero preoccupato, lo confesso, dalla tenuta sociale del sistema. Non sapevamo cosa sarebbe successo in termini di ordine pubblico“. A dirlo, ospite del Forum Ambrosetti a Cernobbio, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha ripercorso le fasi iniziali della pandemia da Covid-19 con le relative conseguenze sanitarie ed economiche. “La tenuta dell’ordine è sempre stata un’incognita che ha pesato nelle nostre valutazioni – ha continuato Conte – perché adottare misure così stringenti, come il lockdown, in una democrazia come la nostra, espone a risposte imprevedibili da parte della comunità nazionale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, Azzolina: “Tre concorsi a ottobre per i docenti. Uno per chi ha 36 mesi di servizio, uno per i neo laureati e uno per infanzia e primaria”

next
Articolo Successivo

Speranza: “Il vaccino contro il coronavirus? Prima a sanitari e anziani ospiti delle Rsa”

next