“All’inizio dell’emergenza ero preoccupato, lo confesso, dalla tenuta sociale del sistema. Non sapevamo cosa sarebbe successo in termini di ordine pubblico“. A dirlo, ospite del Forum Ambrosetti a Cernobbio, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha ripercorso le fasi iniziali della pandemia da Covid-19 con le relative conseguenze sanitarie ed economiche. “La tenuta dell’ordine è sempre stata un’incognita che ha pesato nelle nostre valutazioni – ha continuato Conte – perché adottare misure così stringenti, come il lockdown, in una democrazia come la nostra, espone a risposte imprevedibili da parte della comunità nazionale”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, Azzolina: “Tre concorsi a ottobre per i docenti. Uno per chi ha 36 mesi di servizio, uno per i neo laureati e uno per infanzia e primaria”

next
Articolo Successivo

Speranza: “Il vaccino contro il coronavirus? Prima a sanitari e anziani ospiti delle Rsa”

next