È precipitato dalla scogliera di Cala Pozzo Vivo, alta oltre 20 metri, a Polignano a mare, in provincia di Bari. È morto così un ragazzo di 25 anni, il cui cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco del nucleo Saf (speleo alpino fluviale). Il fatto è successo nella serata di venerdì 28 agosto. Sull’episodio indagano la stazione dei carabinieri e la compagnia di Monopoli, con gli inquirenti che non escludono la pista del gesto volontario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sgarbi vieta la mascherina nel comune di Sutri (dove è sindaco). “Solo i ladri nascondono il volto. Multa a chi la indossa senza necessità”

next
Articolo Successivo

Covid, altri 1444 nuovi casi su oltre 99mila tamponi (nuovo record). Per il secondo giorno aumentano i ricoveri in terapia intensiva

next