Nuovo record di tamponi (quasi 100mila in un giorno), 1444 nuovi casi (in leggero calo, ieri erano 1462), una vittima. E ancora: diminuiscono i ricoveri, ma aumentano – anche se di poco (+5) – quelli in terapia intensiva. È quanto emerge dai dati odierni forniti dal ministero della Salute. Il numero più evidente è proprio quello relativo ai test: 99.108, per un totale di 8.509.618 dall’inizio del contagio e poco più di duemila rispetto a ieri. In totale, i casi totali di Covid in Italia hanno toccato quota 266.853, le vittime ad oggi sono 35.473. Le persone attualmente positive sono 23.156, con un incremento di 121 in 24 ore. I guariti sono 208.224, ben 1.322 in più. I pazienti in terapia intensiva salgono di 5 unità fino a 79, il secondo giorno consecutivo di aumento dopo l’incremento di 7 di ieri. I ricoverati con sintomi calano invece di 10 unità (1.168), aumentano di 126 i pazienti in isolamento domiciliare (21.909 il totale). Anche oggi nessuna regione fa registrare zero nuovi casi nelle ultime 24 ore. In testa per positivi trovati di nuovo la Lombardia con 289, seguita dalla Campania con 188, dal Lazio con 171, a 151 il Veneto, Emilia Romagna a 149. La Toscana ne fa registrare 92, il Piemonte 90, la Sardegna 70, la Puglia 65.

LOMBARDIA – A fronte di 18.701 tamponi analizzati, sono 289 i positivi al Covid19 riscontrati in Lombardia nelle ultime 24 ore, secondo gli ultimi dati della Regione, con un rapporto tra nuovi tamponi e nuovi casi pari all’1,54%. Dei 289 positivi, 38 sono debolmente positivi, nove a seguito di test sierologico. I guariti e i dimessi sono in tutto 98, e non si registrano morti. In terapia intensiva c’è un caso in più, che porta il totale a 18, negli altri reparti i ricoverati per Covid19 sono tredici in più, 185 in tutto. Nel milanese sono sempre alti i numeri dei nuovi contagi da Covid19. Secondo gli ultimi dati della Regione Lombardia, qui i positivi sono 140, di cui 86 a Milano città.

LAZIO – Su 13mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 171 casi di questi 103 sono a Roma e zero decessi. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 60%) e con link dalla Sardegna (circa 40%). l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

SARDEGNA – Sono 2.092 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 70 nuovi casi, 65 identificati in seguito all’attività di screening e 5 per sospetto diagnostico. Resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto. In totale sono stati eseguiti 133.400 tamponi, con un incremento di 1.796 test eseguiti rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 24 (uno in più rispetto al bollettino di ieri) i pazienti ricoverati in ospedale. Invariato il numero di pazienti in terapia intensiva, due attualmente. Le persone in isolamento domiciliare sono 665. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.263 pazienti guariti (+1 rispetto al precedente bollettino), più altri 4 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 2.092 casi positivi complessivamente accertati, 378 (+16) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 215 (+3) nel Sud Sardegna, 65 (+1) a Oristano, 122 a Nuoro, 1.312 (+50) a Sassari.

PUGLIA – In un gruppo di Bari e della provincia rientrato da un viaggio in pullman in Calabria 29 persone sono risultate positive al coronavirus. Lo ha comunicato il direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce. La vicenda fa impennare il numero di contagi registrati in un giorno in provincia di Bari, ben 56, e in Puglia dove su un totale di 2753 tamponi i casi positivi sono 65. Gli altri si registrano nelle province di Foggia (5), Barletta Andria Trani (3), Lecce (1).
Nessuno nelle province di Taranto e Brindisi. In gran parte si tratta di contatti stretti di casi già individuati. In totale finora sono stati effettuati 300.338 test. Oggi, come ieri, non si registrano decessi (556 dall’inizio dell’emergenza). I casi attualmente positivi sono 748 (+64), i guariti 4029 (+1). I ricoverati sono 117 (+8).

EMILIA ROMAGNA – Sono 149, nelle ultime 24 ore, i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, in leggero calo rispetto agli ultimi due giorni. Sono stati fatti oltre 10 mila tamponi. Dei nuovi casi, 78 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Sono 24 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, 22 da altre regioni numero di casi di rientro da altre regioni è pari a 22. L’età media dei nuovi positivi oggi è 34,9 anni. Non si è registrato nessun nuovo decesso. In lieve aumento i ricoverati: sono 10 (uno in più di ieri) i pazienti in terapia intensiva, 98 quelli negli altri reparti Covid, 4 in più.
Il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (23), Ravenna (20), poi a Cesena (20) e in quella di Piacenza (18).

FRIULI VENEZIA GIULIA – Le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 356 (2 più di ieri). Nessun paziente risulta in cura in terapia intensiva, mentre 15 sono ricoverati in altri reparti. Non si sono registrati nuovi decessi (348 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute. Oggi sono stati rilevati 20 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall’inizio dell’epidemia, le persone risultate positive al virus sono 3.748: 1.476 a Trieste, 1.182 a Udine, 823 a Pordenone e 257 a Gorizia, alle quali si aggiungono 10 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.044, i clinicamente guariti sono 8 e le persone in isolamento 333. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

TOSCANA – Altri 92 casi di Coronavirus in Toscana (età media 37 anni), ma solo cinque sono quelli in rientro dall’estero mentre 20 provengono da altre regioni. Così il report giornaliero della Regione nelle ultime 24 ore, in cui non c’è stato nessun decesso (totale resta a 1.141). Nel complesso in Toscana ci sono stati 11.687 casi di positività finora al Covid, mentre gli attualmente positivi sono oggi 1.421 (+5,3%) di cui 1.372 curati a casa e 49 ricoverati in ospedali (-2), dove sono saliti a cinque i pazienti in terapia intensiva per il peggioramento delle condizioni di uno di loro in degenza. I guariti salgono a quota 9.125 persone di cui 133 clinici, in corso di negativizzazione spariti i sintomi, e 8.992 virali (doppio tampone negativo). Ci sono 3.543 persone negative (+185 unità, +5,5% su ieri) ma anch’esse isolate in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Precipita da una scogliera alta 20 metri e muore. Ipotesi suicidio per 25enne a Polignano a mare

next
Articolo Successivo

Napoli, aggredito e picchiato il consigliere dei Verdi Borrelli: “Documentava la situazione dei parcheggiatori abusivi all’ospedale”. Il video

next