Nei gironi scorsi, nel centro di Vicenza, un giovane di colore era stato fermato da un poliziotto con una presa al collo. Il ragazzo, in centro con la sua compagnia, non aveva voluto consegnare i documenti. Ne era nato un parapiglia, culminato con una stretta al collo del poliziotto nei confronti del giovane, poi condotto in questura. Dopo quell’episodio è scattata un’indagine interna e a distanza di qualche giorno parla il questore: “Non si tratta di razzismo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Patrick Zaki, anche Milano gli conferisce la cittadinanza onoraria. Dopo Napoli un altro capoluogo tra le “100 città per Patrick”

next