Dopo le voci delle ultime ore, finalmente Microsoft ha ufficializzato l’arrivo sul mercato di Surface Duo, smartphone pieghevole dotato di doppio display annunciato lo scorso ottobre. L’annuncio è stato effettuato attraverso il blog ufficiale del colosso di Redmond, e fissa la disponibilità sul mercato a partire dal prossimo 10 settembre. È bene chiarire subito però che l’annuncio riguarda unicamente il mercato statunitense, dove il dispositivo avrà un prezzo di partenza pari a 1399 dollari. Al momento mancano dunque dichiarazioni per quanto riguarda l’esordio sul mercato europeo, dove comunque il dispositivo sbarcherà sicuramente, come tutti gli altri prodotti della famiglia Surface.

Dire che si tratta di uno smartphone pieghevole non deve però trarre in inganno: il device pensato da Microsoft è indirizzato a un pubblico professionale ed offre due display separati. Niente OLED pieghevoli dunque, soluzione giudicata non ancora matura per impieghi professionali.

Esteticamente, il Surface Duo somiglia per proporzioni più a un piccolo tablet che non a uno smartphone, avendo un rapporto di 4:3 per ciascuno dei due display, che passa a 3:2 quando lo smartphone è completamente aperto. Niente a che vedere dunque col rapporto 21:9, stretto e lungo, che si sta affermando tra gli smartphone negli ultimi anni. La scocca metallica invece richiama gli altri prodotti Surface, con linee nette, spigoli fortemente arrotondati e un design full flat, col logo Microsoft al centro.

Il sistema operativo è Android, ma tutti i servizi a bordo sono targati Microsoft e, soprattutto, il Surface Duo offre protezione integrata a ogni livello con hardware, firmware e software profondamente integrati per proteggere dispositivo e dati sensibili dell’utente. Parte di ciò che fa sì che ciò accada è la presenza di UEFI (Unified Extensible Firmware Interface), un’interfaccia informatica tra il firmware e il sistema operativo, progettata su misura e in grado di garantire pieno controllo sui componenti del firmware. Microsoft offre sicurezza di livello aziendale sul Surface Duo, avendo scritto e controllato internamente ogni riga del codice.

Per quanto riguarda la piattaforma hardware troviamo anzitutto due schermi AMOLED, ciascuno da 5,6 pollici (8.1 quando aperto), con risoluzione di 1800 x 1350 pixel, che passa a 2700 x 1800 pixel quando il dispositivo è aperto. Il dispositivo, che misura 93,3 x 4,8 mm con peso di 250 grammi, racchiude al suo interno un processore Qualcomm Snapdragon 855, 6 GB di RAM, 128 o 256 GB di memoria interna. La dotazione è poi completata da una fotocamera da 11 Mpixel, modulo 4G LTE e batteria da 3577 mAh, con supporto alla ricarica veloce da 18 W.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“TikTok tracciava gli utenti Android senza permesso”: l’accusa del Wall Street Journal

next
Articolo Successivo

Huawei Watch GT Elegant, smartwatch in offerta su Amazon a meno di 100 euro

next