Tornano a scendere i nuovi contagi di coronavirus in Italia, in un periodo in cui l’andamento dei dati si mostra altalenante, con aumenti e decrescite nell’arco di pochi giorni. Sono 259 i nuovi positivi al Covid, secondo i dati forniti dal ministero della Salute, più di 200 in meno rispetto al dato di domenica, quando se ne erano registrati 463. Un numero che porta il totale delle persone contagiate dall’inizio della pandemia a 250.825. Sono tre le Regioni che non hanno registrato nuovi casi nell’ultima giornata: si tratta di Molise, Basilicata e Friuli-Venezia Giulia. Numeri, questi, dovuti anche a un consistente calo dei tamponi che sono passati dai circa 37mila di ieri ai 26.432 di oggi.

Rimane basso il numero di decessi nelle ultime 24 ore. Dopo i due di ieri, un numero così basso che non si vedeva dal febbraio scorso, prima che la pandemia si diffondesse in tutto il Paese, oggi sono quattro le vittime registrate, con il totale che sale così a 35.209.

Sono invece 150 le persone risultate guarite, per un numero complessivo di 202.248. Una cifra che non permette di abbassare il numero delle persone attualmente malate che sale di 105 unità, portandosi a 13.368. Aumentano così anche le persone in terapia intensiva: adesso sono 46, una più di ieri. Sono invece 779 quelle ricoverate con sintomi (16 in più). I pazienti in isolamento domiciliare sono invece 12.543, 88 più di domenica.

Per segnalare situazioni di affollamento in cui non si rispettano le regole di prevenzione dell’epidemia manda il tuo video a “redazioneweb@ilfattoquotidiano.it“. Nella mail indica la data del video e il luogo in cui è stato girato.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nel verbale (riservato) del 10 marzo il Cts approvava il lockdown: “Scelte importanti del governo sempre in linea coi nostri pareri”

next
Articolo Successivo

Assalto a un portavalori sull’A14: sparatoria e auto in fiamme in autostrada nel Foggiano

next