“Per il ‘Centro europeo di controllo e prevenzione malattie’ in Italia ci sono 5,2 casi per 100mila abitanti, il dato più basso in Europa”. A riferirlo il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso dell’informativa al Senato sulle misure adottate dal governo Conte per affrontare l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. “In questo momento nel mondo è il momento più complicato, con circa un milione di nuovi casi a settimana. Il nostro Paese è messo meglio per la situazione epidemica e questo è un risultato di tutto il Servizio sanitario nazionale e di tutti”. Eppure, ha avvertito Speranza, l’Italia non è ancora al sicuro: “I dati ci dicono che stiamo molto meglio rispetto agli scorsi mesi, ma non credo che battaglia sia vinta e non possiamo ancora ritenerci al sicuro e dobbiamo tenere alta la guardia”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, il Pd preme per accelerare. Di Maio: “Per M5s nessun problema”. Il no a un appoggio di Fi: “Maggioranza troverà intesa”

next
Articolo Successivo

Scuola, Salvini su Azzolina: “Banchi a rotelle? Dannosi in zone sismiche. Regaliamone uno a questa ministra incapace e rimandiamola a casa”

next