Dal 15 al 21 luglio i contagi sono rimasti pressoché stabili (+0,6%), mentre continuano a diminuire i ricoveri in terapia intensiva per Covid-19 e cala la pressione sugli ospedali. Guardando però ai nuovi contagi, ci sono forti differenze regionali: 6 su 10 infatti riguardano la Lombardia, dove al momento c’è il 57% dei positivi. È il quadro della situazione epidemiologica dell’Italia che emerge dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che esamina l’andamento di contagi, ricoveri e tamponi evidenziando le differenze regionali.

Facendo un confronto con i dati della settimana precedente, dal 15 al 21 luglio i ricoverati con sintomi sono calati del 5,8%, mentre quelli in terapia intensiva hanno registrato -18%. Il numero dei nuovi casi invece resta stabile: sono 1.408 rispetto a 1.388 della settimana precedente (+0,6%) a fronte di una lieve flessione del numero di tamponi diagnostici (-0,7%). Svettano l’incremento dei casi in Veneto (+172) e la riduzione in Lombardia (-184) e si rilevano moderate variazioni in aumento in Liguria (+44), Toscana (+30) e Campania (+28) e in riduzione nel Lazio (-46) e in Piemonte (-35).

Rispetto ai 12.248 casi attivi al 21 luglio, il 57,2% si concentra in Lombardia (7.010); un ulteriore 29,5% si distribuisce tra Emilia Romagna (1.297) Lazio (881), Piemonte (813), Veneto (624); i rimanenti 1.623 casi (13,3%) sono distribuiti in 16 Regioni e Province autonome. In sostanza, la circolazione del virus si legge sul report, è “endemica con un incremento costante dei nuovi casi nelle ultime settimane, legati prevalentemente a nuovi focolai e a casi di rientro dall’estero”.

Per la gestione ottimale di questa fase dell’epidemia – osserva Nino Cartabellotta, presidente Gimbe – restano indispensabili tre strategie. Innanzitutto, mantenere i comportamenti individuali raccomandati, continuare con la rigorosa sorveglianza epidemiologica per identificare e isolare i focolai e, infine, potenziare l’attività di testing negli aeroporti per arginare i casi di rientro”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Salvati quattro escursionisti dispersi sul Circeo, il video dello spettacolare recupero con l’elicottero

next
Articolo Successivo

Beni culturali, reperto archeologico torna in Iraq. La statuetta rischia di cadere ma Franceschini la prende al volo. Salvata due volte

next