Esultano i vertici europei dopo l’accordo raggiunto dai leader degli Stati membri sul Recovery Fund. “È un accordo solido, è un accordo forte. Accordo giusto per l’Europa”, ha sottolineato il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine dei quattro giorni di trattative. Soddisfatta anche Ursula Von Der Leyen, Presidente della Commissione europea: “Abbiamo negoziato 90 ore, giorno e notte, ma ne è valsa la pena”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Recovery fund, intesa raggiunta su 750 miliardi. All’Italia 36 in più rispetto alla proposta di maggio: 82 a fondo perduto e 127 di prestiti. Ai frugali più sconti. Conte: “Momento storico, ora ripartire con forza”

next
Articolo Successivo

Recovery fund, dalla rivoluzione del debito comune al nodo dei tempi: primi anticipi nel 2021 ma saranno rimborsabili anche spese del 2020. Ecco i punti dell’intesa che rende l’Italia beneficiario netto dell’Unione

next